L’azienda “Vini Daniele Marinelli” ha una storia antica, tanto quanto il suo successo che ti racconto!

La ricerca di vitigni autoctoni della zona, l’attenzione riversata nell’intero processo produttivo e la scrupolosità che coinvolge la produzione delle uve fino all’imbottigliamento, rappresentano il valore aggiunto dell’azienda Vini Daniele Marinelli.

Una realtà storica, che nasce a Carosino e conquista lo stivale in poco tempo, attingendo ad attrezzature innovative nel rispetto, tuttavia, della tradizione.

E’ il 1943 quando Mario Marinelli fonda l’azienda. L’eredità sarà raccolta successivamente dal secondo dei dieci figli, Giovanni e infine dal figlio di quest’ultimo, Daniele. Insomma, una conduzione familiare solida che ha portato alla conoscenza delle etichette dell’impresa carosinese oltre la provincia.

Il cammino di Marinelli pare non fermarsi, comunque. E’ di qualche tempo fa la notizia secondo cui Tiziana e Daniele hanno aperto un punto vendita di vini di qualità a Castro. Per chi non lo sapesse, Castro è un paesino a pochi km da Otranto denominato perla del Salento e da quando è stata rinvenuta nel luglio scorso un frammento della statua di Minerva, ha assunto il nome prestigioso di terra magno-greca.

Proprio a Minerva è stata dedicata una serata lo scorso maggio durante la quale è stata presentata la nuova etichetta di Marinelli D&T, ispirati non a caso dalla musa in questione durante l’ultimo imbottigliamento.

Tanto per fare alcuni nomi di etichette dell’azienda, citiamo “Satiro primitivo del Salento, Nobilito Salento rosso, Terre apule rosso”.

Sapori e odori che si rincorrono sulle nostre tavole e che delizieranno i palati più curiosi durante il Due Mari WineFest!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *